Scegliere la tinta in base all’incarnato

Si fa presto a dire «cambio colore!». In realtà il passaggio da mora a bionda, da castana a rossa, passando per tutte le possibili sfumature intermedie (comprese le nuove e attualissime tinte pastello), dovrebbe tener conto del colore della pelle e, soprattutto, del sottotono.

Vediamo alcune regole generali per poter scegliere la tinta in base all’incarnato.

Colore dell’incarnato e sottotono sono fondamentali per capire se una tinta potrà star bene o no, se riuscirà ad armonizzarsi con i nostri colori e a far risaltare la nostra bellezza. In caso contrario tenderà a spegnerla.

Pelle chiara

Le donne dalla pelle chiara e con sottotono tendenzialmente freddo stanno bene con colpi di sole color cenere oppure con tinte nettamente a contrasto, come i neri scurissimi dai riflessi quasi blu.

Sulle ragazze chiare, ma dal sottotono più caldo, risalteranno tantissimo le colorazioni più calde come quelle miele e il biondo ramato. Ricercate le tinte castane, che a questa tipologia di donne donano particolarmente.

Pelle dorata

Per le donne dalla pelle dorata, con occhi castani e capelli già piuttosto scuri sono indicati i castagna e i mogano, che esaltano la carnagione e regalano bellissimi riflessi.

Particolarmente adatte anche le tinte caramello, se vogliamo stare sul chiaro, o cioccolato, se si ha voglia di un colore scuro.

È possibile ravvivare questi colori di base con qualche colpo di luce più chiaro, per regalare movimento e un effetto molto naturale.

Pelle olivastra

La pelle olivastra tende spesso al grigio e va illuminata. Perfetti in questo caso colori dorati, dal biondo miele al rosso ramato, oppure un castano scuro, con molti riflessi, come il color caffè.

In caso di sottotono freddo, invece, via libera al biondo cenere o a un rosso ramato. Il contrasto è decisamente bello.

In ogni caso: proteggi il colore!

Qualsiasi sia il vostro colore, ricordiamoci sempre di proteggerlo. Se oltre alla tinta, siete anche amanti delle pettinature lisce, scegliete una piastra che sia altamente performante, ma delicata sui capelli.

Rispecchia tutte queste caratteristiche G-EVO TITANIUM ION PLUS, la piastra per capelli professionale dall’elevata capacità lisciante che tratta la chioma con la massima delicatezza e contrasta l’effetto crespo.

G-EVO TITANIUM ION PLUS è una piastra professionale di ultimissima generazione, dotata delle tecnologie più avanzate: le trafile sono rivestite in titanio, un materiale resistente ma leggero, facile da impugnare e gestire. Rilascia poi ioni d’argento, cioè particelle metalliche che rendono la piastra uno strumento antibatterico ed è particolarmente indicato per i capelli trattati.

I capelli trattati hanno l’esigenza di non essere sottoposti a temperature troppo alte e visto che è possibile scegliere la temperatura in un range che va da 150°C a 230°C, con questa piastra è possibile modellarli senza danneggiarli.

A contribuire alla delicatezza di questa piastra sono anche le trafile oscillanti che aderiscono perfettamente al capello in tutti i movimenti necessari alla realizzazione dell’acconciatura. Grazie a questo sistema di sospensione, le trafile si adattano al tipo e alla quantità di capelli che vengono di volta in volta stirati, non rendendo necessari più passaggi di piastra.

Effetto crespo eliminato grazie tecnologia Ion Plus, che è in grado di rilasciare fino all’80% in più di ioni rispetto alle tecnologie tradizionali, rendendo il capello sano, elastico, morbido e brillante.

Tinta capelli

EM Blog