La desquamazione del cuoio capelluto, o forfora

Ciò che comunemente chiamiamo forfora, altro non è che una manifestazione di desquamazione cutanea, che può essere secca oppure grassa. Le cause sono diverse, come dermatite seborroica o psoriasi. 

La desquamazione cutanea, comunemente detta forfora, è lo strato superficiale dellepidermide che, una volta “morto”, si stacca dal cuoio capelluto. 

Si parla spesso di forfora in modo erroneo, perché non ne conosciamo davvero le cause. Per questo motivo si ricorre troppe volte a cosmetici
sbagliati per risolvere il problema; cosmetici che poi provocano
l’effetto opposto, cioè non fanno altro che danneggiare ulteriormente il
cuoio capelluto, causando dermatite da contatto cosmetico. 

Qual è la vera causa della desquamazione cutanea?

Quali sono i modi migliori per prevenirla?

Prima
di tutto dobbiamo sapere che esistono due tipi di desquamazione
cutanea, come accennato: quella secca e quella grassa. Nel primo caso l
a cute si presenta asciutta e ruvida al tatto e le scaglie dellepidermide sono molto visibili, essendo una cute molto disidratata. Questo tipo di desquamazione si presenta soprattutto dalletà adolescenziale
a causa dei cambiamenti ormonali oppure durante i cambi di stagione,
specialmente in primavera ed autunno, in cui abbiamo effetti climatici
pi
ù asciutti per via del vento. Può poi anche essere causata da trattamenti chimici eccessivi o cosmetici aggressivi che non
sono adatti alla nostra cute. Per questo tipo di desquamazione abbiamo
bisogno di trattamenti lenitivi e molto idratanti. Consiglio inoltre
anche lo scrub cutaneo idratante trimestrale, in modo da poter prevenire
la desquamazione. 

Se
il problema invece persiste da tempo e sono presenti arrossamenti e/o
pruriti direi che siamo in una fase di dermatite, che deve essere curata
dal dermatologo e dall’uso di cosmetici lenitivi e delicati per far sì
che il ph cutaneo venga bilanciato ulteriormente. 
 

Consiglio poi di idratare il cuoio capelluto con cosmetici molto delicati e Vegan/Bio, evitando dunque prodotti per il finish come spray fissativi, gel, cere e di ridurre al massimo i trattamenti chimici come liscianti, permanenti, colorazioni o decolorazioni. 

Nel secondo caso invece, quello di desquamazione grassa, la cute si presenta lucida e/o cerosa al tatto e spesso le scaglie dellepidermide sono attaccate alla cute perché oleose.

Questo tipo di desquamazione si presenta anche a causa di sbalzi ormonali e stress, ma spesso la causa è unalimentazione poco sana, ricca di grasso, oppure l’assunzione eccessiva di medicinali. In questo modo l’organismo ha difficoltà ad eliminare le tossine ed il fegato è appesantito da cibi grassi che non riesce a smaltire in modo corretto, per cui comincia a darci i primi segnali di disagio incidendo sulla salute del cuoio capelluto.

Curare la nostra alimentazione è tra le prime cose da fare quando si presenta questo problema. Proprio per questo suggerisco i seguenti alimenti per migliorare lidratazione cutanea e leliminazione delle impurità: frutta come mele, kiwi, agrumi e angurie, che possiedono grande quantità di acqua, fibre, antiossidanti e vitamine C; verdure come cetrioli, pomodori, lattuga, spinaci, che purificano la pelle; frutta secca come mandorle e noci, ricche di vitamina E, che nutre la pelle; frutti di mare come ostriche e salmone, che aiutano lidratazione dellepidermide; semi di lino e sesamo, ricchi di Omega 3 e cereali integrali, che combattono le infiammazioni cutanee.

Bere molta acqua aiuta a portare via le impurità in eccesso e rende la nostra pelle più giovane e sana. 

In molte occasioni non è necessario ricorrere a prodotti o cosmetici per eliminare la cosiddetta forfora perché la nostra bellezza esteriore è guidata soprattutto dal nostro benessere interiore.

Consiglio di volersi bene e di rispettare il proprio organismo: il resto verrà aiutato da una buona informazione! 

A presto cari amanti dei capelli 

Un grazie immenso 

Senka Malinova 

Il blog di Hair – l’app che ti fa da parrucchiere